Sostegno psicologico per adolescenti

Il periodo adolescenziale (all’incirca dai 10 anni ai 20 anni) rappresenta per il ragazzo/a una fase impegnativa di transizione verso l’etร  adulta. La ricerca di una nuova identitร  e di nuovi valori, insieme agli sbalzi ormonali che incidono sulla sfera emotiva, possono portare i genitori ad avere delle difficoltร  nella gestione e nella comunicazione con i propri figli.

In questo periodo possono anche emergere o accentuarsi problematiche psicologiche, come disturbi alimentari (lโ€™anoressia, la bulimia, il binge eating, i disturbi da pica), i disturbi psicosomatici, le difficoltร  nella gestione della rabbia o paure e fobie, che possono portare l’intero nucleo familiare ad affrontare elevati livelli di stress.

Lโ€™adolescenza รจ un periodo di โ€˜storm e stressโ€™, di tempesta e di stress.

G. Stanley Hall (1904)

Clicca sulle immagini per saperne di piรน


Difficoltร  nella gestione della rabbia e dell’aggressivitร 

Nella fase adolescenziale e preadolescenziale possono comparire o accentuarsi delle difficoltร  nel controllare le proprie emozioni, in particolare legate alla rabbia, che verranno esternalizzate con parole o azioni sproporzionate rispetto agli eventi che l’hanno innescate. Come conseguenza l’adolescente proverร  un profondo stato di confusione e malessere provocando anche uno stato di incomprensione e sofferenza nelle persone che gli sono vicine emotivamente, come amici o familiari.

Disturbi alimentari

I disturbi alimentari comprendono: la pica, il disturbo da ruminazione, l’anoressia, la bulimia e il disturbo da binge-eating.

I disturbi alimentari compaiono o si accentuano prevalentemente durante l’adolescenza, in questo periodo di forte instabilitร  emotiva che il corpo diventa uno strumento attraverso il quale l’adolescente puรฒ comunicare il suo malessere e la sua sofferenza.

Distubi d’ansia e attacchi di panico

Il termine ansia deriva dal verbo latino โ€œangoโ€ che significa stringere, soffocare o in altri termini angosciare.

I disturbi dโ€™ansia possono essere caratterizzati da sentimenti di paura e preoccupazione che generano un forte stato di tensione con una conseguente attivazione fisiologica (sudorazione, tremolio, tachicardia e vertigini).

Apparentemente i disturbi dโ€™ansia possono sembrare non connessi ad alcuno stimolo specifico, mentre altre volte emerge una paura rispetto a una possibile situazione futura di pericolo.

Lโ€™ansia e la paura sono di per sรฉ funzionali per la sopravvivenza, perchรฉ consentono di attivare lโ€™organismo per affrontare una ipotetica situazione di pericolo. La disfunzionalitร  compare quando emerge un livello eccessivo di ansia o viene generalizzate a situazione neutre.

Il disturbo da attacco di panico, a differenza degli attacchi di ansia sono molto piรน invasivi perchรฉ compaiono a volte anche senza alcun segnale premonitore e raggiungono il picco in pochi minuti provocando paura o disagio con una sensazione di perdere il controllo, di impazzire oppure con la paura di morire.

Un lavoro psicologico puรฒ aiutare a capire lโ€™origine di questi disturbi, trovare le risorse giuste per fronteggiarli e riuscire ad ottenere cosรฌ uno stato di tranquillitร  e benessere.